Menu
PWC

Nella savana africana c’è posto anche per un unicorno

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Al netto della carenza di infrastrutture, delle difficoltà politiche e dei conflitti, il tessuto imprenditoriale africano si muove. La conferma arriva da Africa internet group (Aig), società con base in Nigeria specializzata nel settore dell’e-commerce, che ha raggiunto il miliardo di dollari di finanziamento divenendo così il primo unicorno del continente. Gli ultimi 225 milioni sono arrivati da Goldman Sachs, dal gruppo sudafricano Mtn e dalla tedesca Rocket internet. Si potrebbe pensare ad un goccia nell’oceano. Non è così. Come sottolinea il portale Disrupt Africa, nel 2015 sono stati raccolti 185,5 milioni di dollari che sono andati a finanziarie 125 startup. Certo, i poli di attrazione sono quasi esclusivamente limitati a Nigeria, Kenya e Sudafrica ma esempi virtuosi si possono trovare in tutte le aree del continente, dall’Egitto al Ruanda. Inoltre, le previsioni per il futuro appaiono buone. Come prevede il portale CrunchBase, infatti, entro il 2018 gli investimenti cresceranno fino a 608 milioni di dollari.

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter