PwC ha pubblicato uno studio sul mercato italiano degli npl

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Secondo lo studio di PwC, il volume dei prestiti non performanti sul mercato italiano, che si trova in una fase evolutiva e dinamica, resta il più elevato in Europa nonostante il calo del 5% dei volumi, che sono passati da 341 miliardi di euro nel 2015 a 324 miliardi nel 2016. La gestione delle esposizioni deteriorate è determinata in particolare dalle linee guida fornite dalla Bce e sta portando diverse banche alla ristrutturazione o alla conclusione di piani strategici di valorizzazione. La maggiore componente dei gross bad loans è rappresentata dal segmento Corporate e Sme, mentre per quanto riguarda l’aspetto geografico la maggiore concentrazione di stock si registra in Lombardia. L’outlook per il 2017 mostra volumi attesi di transazioni superiori a 60 miliardi di euro. per saperne di più: www.pwc.com/it/npl

Tags
#PwC
Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter