I profughi vanno a scuola dai liceali

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Si impara l’italiano e si dà il via al proprio riscatto sociale grazie all’utilizzo del computer. La partnership tra Mondo Digitale e Microsoft, così, tra il 2016 e il 2017 ha già coinvolto più di 2 mila profughi di diversi centri d’accoglienza, che hanno potuto apprendere le prime nozioni di informatica da 1300 studenti delle scuole superiori di Roma, Napoli e Reggio Calabria

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter