Menu
PWC

Telefoni ricondizionati: un mercato da 30 miliardi di dollari

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Da qualche anno si sta sviluppando sempre di più un mercato che permette di acquistare smartphone rigenerati. Questo tipo di telefoni fanno gola a chi preferisce spendere cifre contenute, potendo comunque usufruire di uno strumento che è ancora adeguato ai tempi, seppur non abbia l’ultima tecnologia. Chi non si fida, può stare tranquillo: le aziende si affidano a strutture che ricondizionano i dispositivi e il corretto funzionamento è poi accertato da un tecnico. Spesso i componenti vengono sostituiti direttamente, potendo così creare un dispositivo seminuovo. Per il funzionamento saranno eseguiti dei test successivi, volti a garantirne la qualità e in fase di vendita l’azienda segnalerà il grado di usura del telefono. Per quanto riguarda la durata della garanzia, questa è variabile ma per i prodotti ufficiali Apple è sempre di un anno. Il mercato dei prodotti rigenerati comprende anche tv, computer e tablet; per gli smartphone si stima che entro il 2020 ne verranno venduti oltre 222 milioni per un giro d'affari di 30 miliardi di dollari. Ultimo aspetto da non sottovalutare è l’impatto ambientale: questo mercato permetterà di ridurre i rifiuti tech da smaltire.

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter