Menu
PWC

PwC Reportcalcio: radiografia sulla salute del calcio italiano

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

ReportCalcio è lo studio della FIGC, sviluppato in collaborazione con AREL (Agenzia di Ricerche e Legislazione) e PwC. Il report relativo al 2015/2016, certifica che la FIGC è la Federazione Sportiva Italiana di maggiori dimensioni; i tesserati ammontano a 1.353.866, con 13.120 società e 70.868 squadre. Grazie agli Europei di calcio, il numero di fan e follower della Nazionale sui profili social della FIGC è aumentato di oltre un milione (+18%). Non solo, l’apprezzamento per il nostro calcio ha permesso alla società Puma di vendere 1,2 milioni di articoli sportivi all’estero. Nel calcio professionistico è migliorato il livello di sostenibilità economica in seguito all’introduzione dei nuovi parametri di controllo ispirati ai criteri del Financial Fair Play UEFA. Infatti, nel corso del 2015-2016 si è assistito ad un miglioramento del patrimonio netto aggregato da 37 a 151 milioni di euro ed un valore della produzione aggregato in aumento dai 2.625 a 2.858 milioni di euro rispetto all’anno precedente. Per quanto riguarda l’aspetto fiscale, nel 2014 il calcio professionistico italiano ha superato i 1.073,3 milioni di euro, considerando anche il gettito erariale derivante connesso alle scommesse sul calcio, con una crescita del 5,2% rispetto al 2013 e il raggiungimento del dato record tra quelli rilevati negli ultimi 9 anni. Infine, volendo analizzare brevemente alcuni dati sulle serie A, si nota che il valore della produzione ha registrato l’incremento più consistente degli ultimi 5 anni. Inoltre i ricavi delle società e l’EBITDA sono aumentati, con quest’ultimo che ha fatto registrare addirittura un +38% rispetto all’anno precedente. L’ultimo dato utile è il patrimonio netto medio: tale valore è tornato ad essere positivo (3,8 milioni) ma è in diminuzione del 63% rispetto a due anni fa.

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter