Technogym in splendida forma per la prova borsa

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Technogym ha presentato la domanda di quotazione a Borsa Italiana al fine di collocare sui mercati il 30 - 40% del suo capitale.In attesa della conferma e dell'autorizzazione della Consob, da qualche settimana è stata avviata anche la fase di premarketing per catturare l'interesse degli investitori istituzionali, soprattutto esteri. La quotazione è attesa per maggio e la fretta si fa sentire anche per Arle Capital, che acquisì il 40% 8 anni fa, investendo circa 400 milioni di Euro, e che deve disinvestire entro giugno, secondo gli accordi presi con Alessandri stesso. A tal proposito, alcuni rumors vedono il dossier sulla scrivania di alcuni big del private equity come il fondo di Singapore Temaseke e il gruppo scandinavo Eqt. Technogym potrebbe ambire a multipli più elevati rispetto alle conglomerate delle attrezzature sportive, approdando così in borsa come un brand rappresentativo del Made in Italy d'alta gamma.

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter