Menu
PWC

500 metri quadrati per innovare il mondo

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

A dicembre il Ministero dello Sviluppo Economico ha decretato che, per potersi accreditare come incubatore certificato, è necessario avere a disposizione uno spazio minimo di 500 metri quadrati. Nonostante le polemiche mosse da diversi incubatori, che confrontano la situazione italiana con quella californiana in cui alle startup non è richiesto un ufficio fisico, dal ministero sostengono che lo spazio è importante per limitare il rischio di attribuire incentivi a soggetti che offrono solo fantomatiche consulenze. Oltre alla superficie minima richiesta, la legge riporta anche altri requisiti riguardanti i servizi offerti e le caratteristiche della struttura.

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter