Il punto di…Alvise Becker, Legal Director di PwC TLS Avvocati e Commercialisti

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

In un contesto, quale quello attuale, che deve necessariamente sempre più tener conto e convivere con la situazione pandemico-emergenziale causata dalla diffusione del Covid-19, il legislatore si è adoperato prevedendo, tra gli altri, una serie di interventi legislativi volti a contenere il più possibile gli effetti negativi connessi alla pandemia. Se per un verso, infatti, l’obbiettivo della tutela doveva necessariamente riguardare la salute sociale ed interpersonale, da un altro, gli effetti del lockdown hanno portato l’Esecutivo a dover necessariamente adottare tutti i presidi necessari atti a regolare e tutelare, per quanto possibile, il tessuto societario nazionale colpito da una inevitabile crisi economica.

D’altro canto, la volontà del legislatore sembra essere quella di ricercare una via che permetta di preservare le realtà imprenditoriali italiane e, in tal senso, impedire che l’attuale situazione possa (anche solo indirettamente) creare dei pregiudizi nei confronti delle imprese.

Nasce quindi, tra le altre, l’esigenza di intervenire ed estendere l’applicazione della normativa “Golden Power” (la c.d. normativa dei “Poteri Speciali”) consistente nell’esercizio di una serie di potestà di stampo pubblicistico da parte del Governo in settori considerati strategici. Attraverso l’esercizio dei sopramenzionati poteri, infatti, quest’ultimo è in grado di esercitare un potere di maggiore portata operativa, anche nei confronti di società private operanti in settori di rilevanza strategica, ponendo, inter alia, condizioni e termini particolari al trasferimento dei cd. “asset strategici” nonché – alla presenza di particolari presupposti – porre il veto a tali trasferimenti. Sul punto si tenga presente che dall’ultima “Relazione al Parlamento – Golden Power” (dati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019) risulta che, nel corso del 2019 sono state effettuate n. 83 notifiche di cui, inter alia: (i) n. 13 sono state oggetto di provvedimenti di esercizio dei poteri speciali, nella forma di imposizione di specifiche condizioni e prescrizioni; (ii) n. 24 notifiche non sono state oggetto di esercizio dei poteri speciali mentre (iii) in nessuna ipotesi vi è stato un veto “vero e proprio” al trasferimento. Ad oggi non sono ancora resi disponibili i dati per il 2020.

A livello nazionale, il primo intervento di estensione dell’ambito di applicazione della normativa, in questo periodo di crisi, risale ad Aprile 2020: con il Decreto Liquidità, infatti, la disciplina vede esteso l’ambito soggettivo di applicazione includendo tra i soggetti cui è connesso l’obbligo di notifica anche le società attive nei settori (i) delle infrastrutture critiche (tra cui, inter alia, energia, trasporti, aerospazio, acqua e salute), (ii) delle tecnologie critiche e dei prodotti a dupliche uso (robotica e intelligenza artificiale); (iii) della sicurezza ed approvvigionamento dei fattori produttivi; (iv) dell’accesso a informazioni sensibili, dei mezzi di comunicazione; nonché (v) finanziario, creditizio ed assicurativo. La predisposizione, poi, dei due attesi Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 179 e n. 180, rispettivamente del 18 e del 23 dicembre 2020 (entrati in vigore il 14 gennaio 2021) ha permesso agli interpreti di meglio individuare i beni e rapporti strategici dei settori oggetto di notifica. Per una trattazione più esaustiva riguardante la struttura, la portata ed i principali tratti caratterizzanti la normativa Golden Power ad oggi applicabile si rimanda ai contenuti predisposti nell’ambito dei seminari tenuti appositamente da AIFI per un approfondimento riservato ai soci.

È qui il caso di ribadire brevemente e per completezza che la disciplina non è unicamente volta a regolare gli investimenti all’interno delle società attive nei sopramenzionati settori, ma ricomprende altresì le operazioni endosocietarie (quali ad esempio: aumenti di capitale, fusioni e scissioni) che potrebbero essere effettuate all’interno dei citati contesti dagli già attuali soci.

Qualora l’investimento preveda l’acquisto di partecipazioni (e il superamento di predeterminate soglie individuate dal legislatore a seconda del settore) all’interno di una delle società rientranti nell’ambito di applicazione della disciplina, i soggetti acquirenti saranno obbligati a notificare al Dipartimento per il coordinamento amministrativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri tale intenzione e dovranno attendere il riscontro di quest’ultimo che potrà espressamente pronunciarsi nel termine di 45 giorni (è previsto che operi il meccanismo di silenzio-assenso). In caso di operazioni di endosocietarie, sarà la società detentrice dei cd. “asset strategici” a dover effettuare tale notifica.

La presidenza del Consiglio dei Ministri, in caso di mancata notifica da parte dei soggetti obbligati potrà, oltre che infliggere considerevoli sanzioni pecuniarie (non inferiori all’1% del fatturato cumulato realizzato dalle imprese coinvolte nell’ultimo esercizio per cui sia stato approvato il bilancio e fino ad un massimo del doppio del valore dell’operazione oggetto di notifica), obbligare l’acquirente a procedere alla vendita delle partecipazioni oggetto di trasferimento entro il successivo anno, ristabilendo, di fatto, la situazione anteriore.

Alla luce di quanto sopra risulta quindi opportuno comprendere chiaramente la portata della disciplina Golden Power ed individuare, di volta in volta a seconda della fattispecie concreta, le operazioni che dovranno necessariamente scontare tale notifica.

PwC TLS Avvocati e Commercialisti assiste quotidianamente i propri clienti (italiani ed esteri) che, nell’ambito di operazioni di M&A, necessitano di confrontarsi con tale disciplina e coadiuva altresì gli stessi con la predisposizione e la trasmissione delle notifiche affinché, nel rispetto della disciplina applicabile, si giunga correttamente al perfezionamento delle operazioni.

Tags
#PwC, #AIFI
Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter
Redazione
Chi siamo
Tag più usati
#PwC, #AIFI, #Banca Profilo, #Aspi, #Atlantia, #Cdp, #Spac, #Investindustrial, #Ferretti, #Eqt, #Carlyle, #Advent, #KKR, #Liuc Business School, #Liuc Università Cattaneo, #Intesa Sanpaolo innovation center, #Iban, #Trentino Sviluppo , #Temasek, #Moncler, #Cdp Venture Capital Sgr, #Wisequity IV, #BlackRock, #Rancilio Cube, #Lvmh, #Moby, #Tikehau Capital, #Cvc, #Ardian, #Thyssenkrupp, #Ambienta, #Gavio, #Bio4Dreams, #Startup , #Bain Capital, #Sator, #Serie A, #Warburg Pincus , #K4G, #Nestlé, #Liuc - Università Cattaneo, #Inter, #BC Partners, #Finint, #Allianz, #Permira, #Fondo italiano d'investimento, #Banca Generali, #A2A, #Fsi, #Apax, #Walmart, #Nexi, #Sia, #Hedge Invest, #Silver Lake , #Cinven, #QuattroR, #Blackstone, #Unicredit, #DeA Capital Alternative Funds, #Pem Private equity monitor, #Club degli Investitori, #Stefanel, #Oaktree, #Mps, #Apollo, #Anthilia Capital Partners , #Orrick, #Fineurop Soditic, #Carlyle Group, #Uber, #LCatterton, #Vertis, #F2i, #Autostrade, #Fortress, #Sofinnova, #Riello Investimenti Partners, #Digital Magics, #CdpEquity, #L Catterton, #Apollo Global Management , #Invitalia, #AIFI, #Cerberus, #Peninsula Capital, #October, #SICI , #Illimity, #EOS Investment Management, #Poste, #Amazon, #Engineering, #Alpha Private Equity, #Google, #Armonia, #Azimut, #Talent Garden, #Tamburi Investment Partners (Tip), #Investcorp, #Italian Angels for Growth , #Mise, #Indaco Venture partners, #Clessidra, #Sampdoria, #NB Aurora, #Sequoia Capital, #Private Equity Partners, #Tiffany, #Consilium, #Gruppo Maccaferri, #Vam Investments, #Innocenzo Cipolletta, #Eni, #Aksìa , #Ferrero, #Alto Partners, #Open Fiber, #Macquarie Infrastructure, #Green Arrow Capital, #Ergon Capital, #Quadrivio, #Equinox, #Tamburi, #Mandarin Capital Partners, #Tim, #Hig Capital, #TA Associates , #Airbnb, #FeBAF, #Italmobiliare, #Recordati, #Nb Reinassance, #H-Farm, #Mandarin, #Cassa depositi e prestiti, #Mediobanca, #Progressio sgr, #Generali, #Fondazione Cariplo, #Tesla, #Elon Musk, #Bill Gates, #York Capital, #Victoria’s Secret, #Palladio, #Il Sole 24Ore, #Enel, #Palamon Capital Partners, #Macquarie , #Wise, #Alibaba, #Triton, #Dea Capital , #Private equity, #Venture capital, #Startup, #Aston Martin, #Trilantic Capital Partners , #Charterhouse, #Investindustrial, #Pernigotti, #Consob, #Pai Partners, #Eurazeo, #Telepass, #Partners Group, #Lone Star, #BEI, #CvC, #Giochi Preziosi, #Borsa Italiana, #Intesa Sanpaolo, #Sycamore Partners, #Persidera, #Neuberger Berman , #Microsoft, #Fintech, #Anthilia sgr, #Tpg Capital, #Oltre venture, #Euronext, #Banca Sella, #Pillarstone, #Panakès, #Deutsche Bank, #P101, #Astorg, #Bridgepoint Capital, #Aksìa Group, #TIM-TelecomItalia, #Goldman Sachs, #Lazio Innova, #GIOIN, #Oxy Capital , #NB Renaissance Partners , #Alcedo, #Guala Closures , #Advent International, #Iag, #Principia, #Invitalia, #Facebook, #Golden Goose, #Innogest, #Alpha, #Rcs, #Primomiglio, #Pesenti, #Politecnico di Milano, #Fosun, #Intesa Sanpaolo, #Xenon Private Equity, #Elliott, #Cerberus Capital, #Cvc Capital Partners, #Centerbridge, #Oaktree Capital Management, #Borsa, #Cerved, #Platinum Equity, #Fei, #Corrado Passera, #Hit (Hub Innovazione Trentino), #Carige, #VentureUp , #Tencent , #Volkswagen, #Andrea Bonomi, #Terra Firma, #Varde, #LVenture, #Private equity , #Francesco Trapani, #Cavalli, #Mittel, #Barcamper Ventures, #21 Investimenti, #Milan, #Apple, #Invitalia Ventures sgr, #Cina, #Crowdfunding, #VentureUp, #Pmi, #JC Flowers, #AIM italia, #Intesa SanPaolo, #Università di Trento, #LVenture Group, #Luiss EnLabs, #HIT Hub Innovazione Trentino, #SMAU, #Venture capital , #Esselunga, #Neuberger Berman, #Lendix, #HIT, hub innovazione trentino, #Spaxs, #Ducati, #Jc Flowers, #Yahoo!, #IDeA Capital Funds , #Snapchat, #Cairo