Lo scontro Passera-Mps arriva in Consob

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Il duro scontro tra l’ex ministro e ex ceo di Intesa Sanpaolo Corrado Passera e Mps è sbarcato nella sede romana di Consob. L’autorità ha infatti convocato per ben due volte Passera con l’obiettivo di conoscere a fondo le ragioni del ritiro della sua offerta. Lunedì prossimo anche il ceo di Mps, Marco Morelli, sarà ascoltato e potrà fornire la sua versione dei fatti. L’offerta di Passera per Mps prevedeva l’investimento di 2 miliardi da parte di alcuni importanti fondi di private equity (circolavano i nomi di Atlas, Warburg Pincus e Pc Partners) e un aumento con diritto di opzione da 1-1,5 miliardi. All’inizio della settimana l’offerta è stata ritirata adducendo come motivazione il fatto che Mps non avrebbe consentito una due diligence soprattutto per i crediti in bonis. Consob cercherà di fare luce sulla vicenda.

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter