I crediti deteriorati di Mps fanno gola ai private equity

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Il progetto sarebbe quello di creare una piattaforma per la gestione dei non performing loans di Monte dei Paschi di Siena. Lo afferma Carlo Festa su Il Sole 24 ore. La nuova struttura, che dovrebbe essere detenuta all’80% dai nuovi investitori mentre il 20% rimarrebbe in mano al gruppo bancario senese, dovrà occuparsi della gestione di circa 28 miliardi di euro. Tra i soggetti destinatari del dossier ci sarebbero i grandi fondi di private equity specializzati nel trattamento dei npl (Apollo, Lone Star, Kkr, Cerberus) ma anche gruppi bancari italiani come Prelios e doBank. Per le offerte non vincolanti si dovrà attendere fino a Ferragosto.

Tags
#Mps
Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter