Apollo: braccio di ferro con Carige

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Il cda di Carige ha deliberato la cessione di 1,2 miliardi di sofferenze per mettere in sicurezza l’Istituto e la fusione per incorporazione di Banca Cesare Ponti. Amissima, ovvero il fondo Apollo, ha impugnato la delibera chiedendone l’annullamento per dare così l’avvio all’azione di responsabilità verso gli ex amministratori. Ora le parti hanno tempo fino a ottobre per presentare le proprie memorie e a novembre il tribunale dovrebbe decidere. Ne frattempo le parti potrebbero trovare un accordo che eviterebbe il contenzioso e permetterebbe alla banca di lavorare all’aumento di capitale da 500 milioni e che sarà abbinata, probabilmente, alla cessione di asset per 200 milioni di euro.

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter