Si fa più intenso il forcing di Apollo su Carige

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Il fondo di private equity americano Apollo fa sul serio. L’offerta presentata a Carige prevede l’acquisizione del 55% della banca ligure per 500 milioni e la presa in carico delle sofferenze per 695 milioni, che ammontano al 17,5% del totale dei npl (non performing loans). Apollo è un fondo che gode di ottima salute, avendo chiuso il 2015 con 24 miliardi di incasso e 170 miliardi di asset gestiti e già in passato ha scommesso sul mercato delle sofferenze bancarie. Il neo presidente di Banca Carige Giuseppe Tesauro e il suo vice Vittorio Malacalza dovranno decidere e valutare la proposta del gruppo americano. L’operazione, caldeggiata anche dalla Bce, potrebbe avere successo con l’aggregazione di un altro istituto, sfruttando la possibilità della garanzia della cartolarizzazione sulle sofferenze (Gacs).

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter