Menu
PWC

Crescono gli investimenti in private equity nell'Africa dell'est

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Nell'ultimo anno gli investimenti in private equity nell'Africa dell'est sono triplicati arrivando a 152 milioni di dollari rispetto ai 52 milioni del 2014. La crescita del valore delle operazioni realizzate in Kenya, Uganda, Tanzania, Ruanda, Burundi, Sud Sudan ed Etiopia è da attribuire all'arrivo di nuovi capitali da società straniere che stanno cercando di diversificare gli investimenti esplorando nuovi mercati in cui investire e in cui esistono grandi margini di crescita. Attraverso queste operazioni molte società diversificano il portafoglio attraverso le opportunità che i vari stati e governi offrono per aprire nuove strade agli investitori internazionali, indipendentemente dagli alti tassi di interesse e dal deprezzamento della moneta locale. Tra questi paesi il Kenya resta il più interessante per gli investimenti dei fondi di private equity. Forma di governo, risorse e attività delle istituzioni hanno fatto sì che si creasse un terreno fertile per gli investimenti e ora altri paesi ne stanno imitando l'esempio.

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter