Menu
PWC

Cairo vince la partita su Rcs

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Cairo Communication prende il controllo di Rcs con il 48,82% del capitale. La quota rende valida l’offerta dal punto di vista formale e così questa mattina, come scrive Il Sole 24 Ore Radiocor Plus, la cordata International Imh, in riferimento alla sua Opa su Rcs comunica in una nota di liberare la quota delle azioni apportate in Opa. L'offerta ha registrato una raccolta pari al 37,7%, tenuto conto delle azioni Rcs portate in adesione all'offerta Imh (12,9%), delle azioni Rcs pari al 22,60% del capitale di Rcs, già detenute dagli attuali azionisti (Investindustrial, Mediobanca, Della Valle, Pirelli e UnipolSai), e delle azioni Rcs pari 2,17% del capitale di Rcs. Alla luce dei risultati provvisori dell'Offerta Imh, la Condizione sul Quantitativo Minimo (come definita nel Documento di Offerta) non risulta avverata e Imh comunica di non avvalersi della facoltà di rinunciare alla stessa e che pertanto l'Offerta Imh è da considerarsi priva di efficacia. Cairo a sua volta questa mattina ha annunciato di «rinunciare alla Condizione del Livello Minimo di Adesioni, essendo stato portato in adesione all’Offerta un numero di azioni Rcs tale da consentire a Cairo Communication di conseguire una partecipazione idonea a esercitare il controllo di fatto su Rcs e, in ogni caso, superiore al 35% più 1 (una) azione Rcs». Cairo precisa inoltre che nei cinque giorni di borsa aperta successivi alla pubblicazione dei risultati definitivi dell’Offerta (dal 22 al 28 luglio) gli azionisti Rcs che hanno portato le proprie azioni in adesione all’Opa Imh «potranno apportare all’offerta» di Cairo le azioni conferite all’Offerta Concorrente. Ora, entro l’estate, Cairo vuole convocare l’assemblea straordinaria per partire con il progetto di fusione con Cairo Communication e definire il ricambio del consiglio d’amministrazione.

Condividi su:
Iscriviti per ricevere la nostra newsletter