Menu
PWC

Private Capital Conference: il punto sugli investimenti in Italia

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Si è tenuto presso lo studio Linklaters l’evento organizzato insieme ad AIFI e a Pwc “Private Capital Conference”. Il tema principale è che l'Italia aumenta il suo peso nel portafoglio dei grandi fondi di private equity internazionali; se si guarda al periodo 2010-2016 sono stati mappati 101 operatori internazionali che hanno realizzato in Italia 182 investimenti di private equity come si evince anche dal quaderno AIFI n.42. Il trend di crescita annuo è del 18% ed è cresciuto il numero di operatori che hanno realizzato almeno un investimento in Italia: nel 2010 infatti erano 12, per arrivare a 36 nel 2016 con una crescita annua del 20%. Come ha spiegato Innocenzo Cipolletta, presidente AIFI, a Il Sole 24Ore, «C'è un forte interesse degli investitori esteri. Stanno arrivando diversi nuovi player, che hanno logiche di investimento di medio periodo. Questi stessi investitori sono infatti consapevoli che non è più possibile iniettare debito nelle aziende come veniva fatto un tempo. Ormai, anche per i grandi operatori esteri, la logica è quella di operazione di maggioranza oppure minoranza con una strategia industriale di 57 anni. I rendimenti restano molto attraenti: 1516% di Irr»

Condividi su: