Menu
PWC

Macron, un successo che punta dritto alla Borsa

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Emergere nel mercato dei marchi sportivi non è impresa facile. In un mondo dominato da colossi quali Adidas, Puma e Nike, risulta molto complicato riuscire a ritagliarsi una propria fetta di mercato. A maggior ragione, quindi, vale la pena sottolineare il successo dell’azienda bolognese Macron. Attività iniziata nel 1971 a Bologna con un negozio di articoli sportivi, il salto nel buio arriva nel 2004 quando l’impresa felsinea decide di iniziare la produzione in proprio di capi sportivi. Un’intuizione che, col senno di poi, si rivela azzeccata. Grazie al lavoro del manager Gianluca Pavanello e a quello del fondo di private equity Consilium, che detiene il 50,1% delle azioni, Macron oggi può contare su un fatturato (2015) di 79 milioni di euro, un Ebitda di 7,5 milioni, decine di sponsorizzazioni tra Italia, Inghilterra, Francia, Spagna e Portogallo, 1300 negozi in tutto il mondo di cui 106 monomarca, nonché sulla sponsorizzazione completa di uno stadio, quello dei Bolton Wanderers, storico club di Premier League. Una storia di successo che punta a completarsi nel giro di cinque anni con lo sbarco in Borsa.

Condividi su: