Menu
PWC

Il fondo strategico italiano cambia nome

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

L'assemblea dei soci di Fsi ha approvato tre importanti novità in merito al fondo oggi controllato all’80% da Cdp e al 20% dalla Banca d’Italia. Innanzitutto, il cambio del nome in Cdp Equity, holding per le partecipazioni strategiche, cui faranno capo Saipem, Metroweb, Sia e Ansaldo Energia; qui è stato nominato presidente Leone Pattofatto, responsabile delle partecipazioni di Cdp, ceo è invece Guido Rivolta già direttore centrale. È stata poi costituita Fsi sgr che Banca d'Italia dovrà autorizzare entro due mesi e si tratta del fondo dei fondi sovrani, destinato a investire nelle buone aziende made in Italy da quotare poi nel Mib 30; Fsi sgr gestirà un fondo di private equity di cui Maurizio Tamagnini sarà amministratore delegato e Claudio Costamagna presidente. Cassa Depositi ne avrà circa il 33% e il resto sarà di altri come i fondi sovrani Qia (Qatar) e Kia (Kuwait). Infine nasce Fsi Investimenti, joint venture con il Kuwait che gestirà le società già in portafoglio da portare in Borsa e cioè: Valvitalia, Rocco Forte Hotels, Kedrion, Inalca, Trevi. Anche qui, presidente sarà Maurizio Tamagnini.

Tags
#Fsi
Condividi su: