Menu
PWC

Israele cuore pulsante hi-tech

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Il motore del settore hi-tech sono le startup israeliane. Basti pensare che nel 2016 hanno raccolto ben 10 miliardi di dollari, con un affare appena concluso importantissimo. È stata rilevata da Apple, infatti – notizia riportata sul nostro sito ieri – Real Face, società sviluppatrice di un software per il riconoscimento facciale. Il segreto è l’investimento in ricerca e sviluppo, pari al 4,3% del Pil, più del doppio rispetto alla media europea del 2% (Italia solo 1,3%). Un modo per evitare la fuga di cervelli. Il colosso americano Intel, inoltre, ha appena investito 6 miliardi di dollari a pochi km dalla Striscia di Gaza in un impianto di fabbricazione di microchip di ultima generazione.

Condividi su: