Menu
PWC

Snapchat in Borsa senza voto ai nuovi soci

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Snapchat, come ha già scritto PCT, andrà in Borsa. Depositata la documentazione in Sec per una Ipo da 3 miliardi di dollari che valorizza così la società 25 miliardi. Le azioni che andranno sul mercato non daranno però alcun diritto di voto. I grandi fondi, come ha scritto Giuliana Ferraino su Il Corriere della Sera, non l’hanno presa bene e così venerdì sera il Council of Institutional Investors ha scritto ai fondatori di Snapchat per chieder loro un incontro al fine di rivedere la proposta che andrà sul mercato. Il timore più grande è che la società del fantasmino crei un precedente che potrebbe essere poi preso a esempio da altre future quotande limitando così il peso degli istituzionali nelle governance delle società. Il documento depositato in Sec prevede tre tipologie di titoli: i fondatori avranno azioni che del valore di 10 voti ciascuno, gli investitori attuali avranno un voto per azione mentre i possessori di titoli comprati sul mercato non avranno alcun voto. Questa struttura potrebbe avere un effetto sul valore dell’azione che verrebbe scontata del 30% così da proteggere gli investitori esterni. Ora non resta che attendere il debutto.

Condividi su: