Menu
PWC

Sono 19 i finalisti della tredicesima edizione del Premio Claudio Dematté Private Equity of the Year®

Private Capital Today
In collaborazione con:

PWC

Per l’edizione 2016 del Premio Claudio Dematté Private Equity of the Year® sono state selezionate 19 operazioni di private equity e venture capital che si contenderanno l’assegnazione del premio che verrà consegnato il prossimo 15 dicembre.

Anche quest’anno, AIFI ed EY, con la collaborazione di Corriere della Sera, Gruppo 24 Ore, SDA Bocconi e Borsa Italiana, promuovono la tredicesima edizione del Premio Claudio Dematté Private Equity of the Year®.

Le 19 operazioni che concorreranno al premio realizzate da 18 fondi di private equity e di venture capital sono state oggetto di disinvestimento tra agosto 2015 e luglio 2016.

La Giuria, presieduta da Innocenzo Cipolletta è composta da: Giampio Bracchi, Bruno Busacca, Edoardo De Biasi, Stefano Firpo, Aldo Fumagalli, Gian Maria Gros-Pietro, Raffaele Jerusalmi, Daniele Manca, Stefano Micossi, Umberto Nobile, Marcella Panucci, Angelo Provasoli, Carlo Secchi, Enrico Silva, Andrea Sironi e Giuseppe Soda .

Si premierà la migliore operazione di:

  • Early Stage: investimento in capitale di rischio effettuato nelle prime fasi di vita di un’impresa (comprendente sia le operazioni di seed sia quelle di startup);
  • Expansion: investimenti di minoranza finalizzati a sostenere i programmi di sviluppo di imprese esistenti;
  • Buy Out: operazioni di acquisto dell’impresa da parte dei fondi di private equity in affiancamento con il management.

Nel dettaglio, i finalisti della categoria Early Stage sono:

  • IMI Fondi Chiusi SGR & Innogest SGR per l’operazione IGEA, azienda che ha sviluppato terapie innovative per pazienti affetti da patologie in ambito ortopedico e oncologico;
  • Lazio Innova per l’operazione Mediapharma, società che opera nel settore delle biotecnologie farmaceutiche e in particolare nella ricerca, sviluppo e commercializzazione di anticorpi monoclonali per la cura dei tumori e di altre malattie;
  • Vertis SGR & IMI Fondi Chiusi SGR per l’operazione Mosaicoon, azienda specializzata nella realizzazione, distribuzione e monitoraggio delle campagne pubblicitarie video su Internet.

Per la categoria Expansion, i finalisti sono:

  • Fondo Italiano d’Investimento SGR per l’operazione Caronte & Tourist, gruppo attivo nel settore dei servizi marittimi, del traghettamento e del cabotaggio commerciale;
  • Fondo Italiano d’Investimento SGR per l’operazione Comecer, azienda attiva nel settore della medicina nucleare e specializzata nei sistemi di gestione, elaborazione e dosaggio di radiofarmaci;
  • Fondo Italiano d’Investimento SGR per l’operazione Marsilli, società che opera nella produzione di macchine, impianti e sistemi complessi per l’avvolgimento elettrico;
  • HAT SICAF per l’operazione Assist, società che progetta e sviluppa servizi innovativi per la gestione delle relazioni con la clientela;
  • IMI Fondi Chiusi SGR & SICI SGR per l’operazione Yogitech, società che si occupa dello sviluppo di soluzioni fault robust per l’elettronica utilizzata in ambienti safety critical;
  • Mandarin Advisory per l’operazione Dedalus, azienda di software clinici sanitari sia per il settore pubblico sia privato;
  • SICI SGR per l’operazione WIVA Group, società attiva nel comparto dell’illuminazione.

Per la categoria Buy Out, infine, i finalisti sono:

  • Aksìa Group SGR & Wise SGR per l’operazione EidosMedia, società attiva nelle applicazioni software per l’editoria e il settore finanziario;
  • Alcedo SGR & Wise SGR per l’operazione JK Group, azienda che lavora nella progettazione, produzione e commercializzazione di inchiostri per la stampa tessile e industriale;
  • Ambienta SGR per l’operazione SPIG, gruppo industriale che progetta, realizza e installa complessi sistemi di raffreddamento a liquido, ad aria o misti;
  • Apax Partners per l’operazione Banca Farmafactoring, azienda di factoring per crediti delle ASL verso società farmaceutiche;
  • Apax Partners per l’operazione Rhiag Group, impresa attiva nel mercato della distribuzione di pezzi di ricambio automobilistici per le autofficine indipendenti;
  • Argos Soditic Italia per l’operazione F2A, società che offre servizi payroll anche all’estero tramite partnership strategiche e commerciali;
  • H.I.G. European Capital Partners Italy per l’operazione International School of Europe, gruppo di scuole internazionali in Italia;
  • Progressio SGR & Idea Capital Funds SGR per l’operazione Italchimici, società attiva nella commercializzazione di farmaci generici e integratori alimentari a marchio proprio;
  • Quadrivio Capital SGR per Suba Seeds Company, produttore e distributore di sementi.
Condividi su: